Reblog, stimoli dal web #1

Da oggi prende il via una rubrica: in Reblog segnalo articoli di altri blog che ho letto di recente e che mi sono piaciuti. Re-bloggo, in ordine sparso non di preferenza, post che mi hanno colpito, per le più svariate ragioni: trattano di un argomento a me caro, mi hanno fatto venire voglia di leggere, viaggiare, fotografare, ascoltare musica, andare al cinema. Li segnalo a voi perché sono scritti bene o sono originali, o, in definitiva, perché in me è scattato il fatidico “avrei voluto scriverlo io”.  Un mio personalissimo Reader’s Digest

√    L’ORA BLU AL GRAN SASSO: Andrea Federici è un fotografo di viaggio, con quindici anni di esperienza e scatti fotografici in oltre 30 paesi del mondo. Da abruzzese, mi ha emozionato la sua rappresentazione del Gran Sasso, non riesco a smettere di guardare queste foto, scattate con alle spalle Rocca Calascio. Ha ragione quando dice: «non dobbiamo sempre decollare e volare per ore prima di poter ammirare questi spettacoli». Davvero molto bravo.

Il Gran Sasso visto da Rocca Calascio. Foto di Andrea Federici.
Il Gran Sasso visto da Rocca Calascio, quando il sole è tramontato. Foto di Andrea Federici.

√   COME SI FA UN AUDIOLIBRO  Cosa succede quando un libro su carta diventa un audiolibro. Se lo è fatto spiegare Il Post. Da chi? Dal Publishing Teamleader di Storytel, Marco Regaini. In altri termini da colui che si occupa di gestire e coordinare la fase editoriale in una delle 2 piattaforme più diffuse di audiolibri in streaming. L’altra è Audible.

√   DIALOGO CON MAURIZIO MAGGIANI  Simone Cerlini è un mio amico, ma non è in Reblog per questo. Segnalo la sua intervista al celebre scrittore ligure, autore di L’amore (Feltrinelli 2018). Nel bellissimo dialogo si parla di essere umani, cultura contadina, del mestiere di scrivere, di libertà e di diritti;  di come si può, oggi, parlare d’amore e del peso che hanno le parole “ti voglio bene”. «Il voler bene è agire, a “voler bene” non ci sono discussioni. Se uno ti dice “ti amo”, poi viene una settimana dopo a dirti “Sì, però non mi ero spiegato bene”. No? Però se uno ti dice “ti voglio bene” non è che poi può dire “ho capito male”, si sa cosa vuol dire “ti voglio bene”. È pura e semplice azione».

√   RIEN NE VA PLUS, TORNA SCHIAVONE  Il celebre vicequestore creato da Antonio Manzini ritorna con la seconda parte dell’inchiesta ambientata al casinò di Saint Vincent, iniziata nel romanzo Fate il vostro gioco pubblicato da Sellerio alla fine del 2018. Da questo post mi è venuta voglia di comprarli entrambi e leggerli uno dopo l’altro (naturalmente con negli occhi il volto e le movenze di Marco Giallini).

APPUNTAMENTO AL MARCHÉ DES CAPUCINS  Avevo già voglia di visitare Bordeaux, ora, grazie a Luca e Alessandro, so dove andare a fare la spesa, scattare delle foto e mangiare qualche ostrica. Non è poco.

 

Rispondi