Mi chiamo Ricciardi vedo i morti

Ho colmato, da poco, una lacuna. E ne sono felice. Da appassionato giallista, non avevo mai approcciato il Commissario Ricciardi di Maurizio de Giovanni. Eppure gli ingredienti c’erano tutti: una città come Napoli, ambientazione delle vicende, che ho imparato ad amare da qualche tempo; ed un personaggio affascinante che potrebbe presentarsi così: mi chiamo Ricciardi, vedo i morti.
Mi sono deciso ad iniziare “la saga” senza farmi spaventare dai tredici gialli già pubblicati. Forse perché ho letto la raccolta Sbirre ed il racconto che mi aveva convinto di più, “Sara che aspetta”, era proprio di de Giovanni.

Mi chiamo Ricciardi vedo i morti
Il giallo con il quale ha preso avvio la serie del Commissario Ricciardi: iniziate da qui
Read More

Con i miei occhi: Napoli

Con i miei occhi, rubrica di immagini fotografiche, descrizioni, didascalie o semplici suggestioni. Pubblico miei scatti, senza un criterio predefinito, a cavallo di luoghi, epoche, esperienze. Un solo filo comune: l’assenza di selfie, non li ho mai saputi fare, non mi piacciono.   

«Dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli». Luciano De Crescenzo ha ragione, è la cosa che cogli subito, dopo poche ore in città. Ed in fondo è quello che ti aspettavi prima di venire, volevi essere catturato dalla filosofia di vita napoletana e rifletterci un po’ su. Poi scendi dal treno, esci da Napoli Centrale, giusto il tempo di pensare che ti ricorda James Senese e Pino Daniele che ti immergi nella metro per arrivare dalle parti di via Toledo. Qui vedi l’inaspettato: una fermata metro bellissima (e non è l’unica). Così, la prima foto che compone questo mio estemporaneo album sulla città di Troisi ed Eduardo è dedicata a lei.

la più bella fermata metro d'Europa a Toledo: c'era bisogno di un poco di Napoli
Per il Daily Telegraph, grazie ai mosaici della suggestiva galleria del mare di Bob Wilson, la fermata di Toledo, Napoli, è la più bella d’Europa.  Inaugurata nel 2012, è stata progettata dall’architetto spagnolo Oscar Tusquets, cui si deve lo splendido Petit Palau a Barcellona.

Read More